2. EFFICIENZA, LOTTA AGLI SPRECHI E RISPARMIO DI RISORSE

Impegno a combattere gli sprechi, sia nel settore pubblico che privato, attuando una pianificazione sostenibile della città e scegliendo tecnologie innovative al servizio del risparmio energetico e dell’ottimizzazione delle risorse.

BANDA LARGA E INFORMATIZZAZIONE UFFICI E SERVIZI
Comune 2.0.: connessione in rete avanzata (voip, conferenze telefoniche…)degli uffici comunali e delle scuole per comunicare con efficienza, ottimizzare spostamenti e consumi risparmiando risorse promuovendo analoghe iniziative negli altri comuni del distretto.


Connessione wi- fi gratuita in città: sperimentare la progressiva diffusione dell’accesso agevolato internet nei luoghi e spazi pubblici (scuole, comune, ospedale, piazze…)per offrire un servizio ai cittadini, ai turisti e connettere il Comune con la città ed il territorio.
http://www.casaeclima.com/index.php?option=com_content&;view=article&id=14818:imq-event-sponsor-di-spiga-smart-street&catid=1:latest-news&Itemid=50

http://lecittavicine.wordpress.com/2013/02/20/convegno-annuale-delle-citta-vicine-roma-23-marzo-2013/

ADESIONE AL PATTO DEI SINDACI
RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA, ENERGIE RINNOVABILI, MOBILITA’ SOSTENIBILE:
Adesione al Patto dei Sindaci: attraverso l’adozione di un piano di azione per l’energia sostenibile (PAES). http://helpdesk.eumayors.eu/docs/seap/1106_1351506646.pdf


Il Patto dei Sindaci, proposto dalla Comunità Europea, è un’azione volontaria, comune e concreta a favore dell’efficienza energetica e del raggiungimento degli obiettivi europei del cosiddetto “20–20-20” (ridurre del 20% le emissioni di CO2; aumentare del 20% il livello di efficienza energetica; aumentare del 20% la quota di utilizzo delle fonti rinnovabili). Il Piano d'azione deve includere azioni concernenti sia il settore pubblico sia quello privato che potranno beneficiare di strumenti finanziari messi a disposizione a livello europeo attraverso programmi dedicati allo sviluppo sostenibile.
http://www.pattodeisindaci.eu/index_it.html
http://www.pattodeisindaci.eu/agenda_it.html?id_event=636
http://www.scribd.com/doc/136879020/Alcuni-Concetti-Chiave-Per-Una-Visione-Non-Convenzionale-Della-Smart-Cities

Progetti condivisi con Scuola e le famiglie per sensibilizzare, informare e coinvolgere la cittadinanza sui temi del consumo energetico e degli sprechi di risorse e beni comuni

Riqualificazione energetica e installazione di impianti solari e fotovoltaici sui tetti degli edifici pubblici (scuole, uffici comunali, ospedale)
http://www.escoitalia.it/ita/

Ottimizzazione del consumo energetico: piano di conversione dell’illuminazione pubblica verso impianti a risparmio energetico; predisporre il riscaldamento e l’illuminazione degli edifici pubblici al consumo su domanda, eliminando gli sprechi.
http://www.enel.it/it-it/reti/enel_distribuzione/qualita/progetti_smart_grids/

Ottimizzazione trasporti pubblici creando un servizio su domanda ed incentivando forme di mobilità alternativa: programmazione corse urbane e verso l’entroterra coordinate in funzione della domanda, sul modello del creabus francese.
http://www.creabus.fr/

Promozione forme di trasporto privato alternativo quali il car-sharing (auto condivise) ed il trasporto elettrico installando colonnine di servizio per l’alimentazione dei mezzi.
http://www.key4biz.it/Smart_City/2013/04/Smart_Mobility_Auto_Elettriche_Bluecar_Autolib_Parigi_Gruppo_Bollore

Piste ciclabili sul lungomare ed in collegamento con l’area scolastica del centro e del palasport .

Progetti PEDIBUS con le scuole
http://www.pedibusliguria.net/

RACCOLTA DIFFERENZIATA-OBIETTIVO “RIFIUTI ZERO”: COMUNI VIRTUOSI IN RETE PER ELIMINARE LE DISCARICHE
Raccolta differenziata porta a porta almeno al 70 % : forte incentivo alla raccolta dei rifiuti differenziati al domicilio, con ritiro previsto secondo calendari settimanali prestabiliti, al fine di ridurre la spesa familiare e/o aziendale per i rifiuti, garantendo una città più pulita e accogliente, eliminando i cassonetti stradali.

Progetti con le Scuole per educarci al rispetto dell’ambiente, puntare su riciclo dei rifiuti anche come motore di possibile sviluppo economico (vedi centrale di riciclo di Vedelago) in alternativa alla scelta insostenibile della discarica (vedi raddoppio Collette Ozzotto) da contrastare agendo sullo scambio di informazioni ed educazione civica, facendo rete tra comuni interessati, sensibilizzando gli indifferenti.

Compostaggio di materiale vegetale: elaborare uno studio di fattibilità per la realizzazione, di impianti di compostaggio accessibili agli agricoltori, ai giardinieri ed ai privati.
http://www.youtube.com/watch?list=PL8F9F06A3091D7FB3&;feature=player_embedded&v=rKdaFM0-ruE
http://www.leggerifiutizero.it/
http://www.rifiutizerocapannori.it/rifiutizero/dieci-passi-verso-rifiuti-zero/
http://www.centroriciclo.com/