6. SANITA’ E POLITICHE SOCIALI

Impegno a collaborare con l’ASL-1 Imperiese per massimizzare l’uso dei fondi disponibili a fini di assistenza sanitaria, migliorando l’organizzazione dei servizi, riducendo gli sprechi e promuovendo interventi di cooperazione  socio-sanitaria con operatori del volontariato e cooperative del privato sociale.

ASSISTENZA SANITARIA, STRUTTURA OSPEDALIERA E SERVIZI TERRITORIALI
Ruolo attivo in sede di Conferenza dei Sindaci per un’azione politica congiunta volta a salvaguardare l’assistenza sanitaria dei cittadini di Bordighera e del Distretto, per contrastare il costante depauperamento delle risorse.
Confronto costruttivo con l’ASL-1 Imperiese relativa all'utilizzo del complesso Saint Charles considerato il progressivo depotenziamento da presidio ospedaliero a polo di assistenza ordinaria, cure intermedie e chirurgia di giorno, negoziando soluzioni organizzative finalizzate alla gestione ottimale della “presa in carico” della persona, dalla prevenzione all'urgenza sanitaria.
Sorveglianza sulle criticità del Punto di Primo Intervento mediante l’ascolto dei cittadini e dei comitati di cittadinanza attiva. Potenziamento del Lavoro propositivo con l’ASL, e attuazione di processi di monitoraggio, concordati tra i Comuni del Distretto, con enfasi sull’adeguata dotazione medica e infermieristica e sul coordinamento efficiente di informazioni, mezzi, e competenze con gli altri poli della Rete Ospedaliera della zona.
Ruolo attivo e propositivo con l’ASL perche la  “Day Surgery”, nuova vocazione dell’Ospedale Saint Charles, si sviluppi secondo modelli di alta qualita ed efficienza e cosi ancori la rinascita di un’eccellenza presso l’Ospedale di Bordighera.

Potenziamento dei Servizi Territoriali, quale azione prioritaria al fine di decongestionare sia il Punto di Primo Intervento, che i reparti di degenza, cogliendo l’opportunità della riorganizzazione e dell’accorpamento degli stessi servizi nel Palasalute attualmente in costruzione all’interno dell’area Saint Charles.

COOPERAZIONE SOCIO-SANITARIA
Promozione dei convenzionamenti con cooperative del privato sociale, radicate nel territorio e specializzate in interventi socio-sanitari, quale soluzione economicamente sostenibile per la gestione efficiente del grave disagio sociale.
Istituzione di “Coordinatori dei Casi Complessi” (Case Manager) per la gestione di persone o nuclei familiari in condizioni di disagio sociale complesso (situazioni di grave emarginazione, deriva sociale o disabilità) al fine di gestire e coordinare gli interventi dei diversi servizi sociali e sanitari, prevenendo la progressione verso la totale perdita di autonomia di elevatissimo costo assistenziale.
Auto Mutuo Aiuto: promuovere la cultura della solidarietà attivando gruppi di auto-aiuto, in locali pubblici dedicati, con l’iniziale supporto di volontari “facilitatori”, dove condividere sostegno reciproco su problemi comuni e sul disagio psicologico lieve, abitualmente oggetto di trattamento istituzionale.

TERZA ETA’
Anziani attivi: progetto coordinato incentrato sulla valorizzazione delle risorse individuali degli anziani, che prevede il coinvolgimento in attività didattiche rivolte all’infanzia, riguardanti la storia e le tradizioni locali; la conduzione di “orti didattici” da allestire presso le scuole primarie; la partecipazione ad un’associazione di cittadinanza attiva che esprima esigenze proprie della fascia di età.
Attivazione di progetti pilota in collaborazione con l’ASL finalizzati alla prevenzione delle patologie croniche e delle loro complicanze con il concorso del volontariato: programmi di attività fisica per pazienti diabetici e cardiopatici; corsi di formazione per familiari di pazienti affetti da gravi patologie o non autosufficienti, finalizzati alla conoscenza della malattia, dei percorsi di cura ed assistenza; corsi di formazione e sostegno per personale badante (care-givers) di pazienti affetti da demenza; interventi domiciliari per l’eliminazione dei fattori di rischio ambientale per cadute e fratture di pazienti anziani.
Potenziamento dei servizi di monitoraggio ed assistenza domiciliari soprattutto per le patologie degli anziani e dei pazienti oncologici.